Decimo giorno

18 luglio 2010 psylockealex


Decimo giorno.
Il nervosismo, così impetuoso come era arrivato, adesso tanto impetuosamente mi ha abbandonato. Sparito. Come non fosse mai stato. Lascia solo l’amaro ricordo di litigi inutili, aggressività ingiustificata, ferite inferte a chi ti sta vicino. Ma capiranno. Almeno così speri. È tutta una speranza questa. Speranza di farcela, e di avere ancora l’amore dei tuoi cari quando ce l’avrai fatta. Per gioire con loro. Per essere te stessa al 100%. Per mostrare al mondo chi è la vera Alessandra.
Adesso il posto vuoto lasciato dall’irritabilità è occupato dalla melanconia. Profonda melanconia. Ti accompagna tutto il giorno, e a tratti ti prende le viscere come una morsa. Ritorno bambina, quando ero in vacanza con i nonni e sentivo la nostalgia dei miei genitori. Quel senso di vuoto, di vertigine, quel sentirsi persi e soli. Poi torno alla realtà. Non sono più una bambina. Sono una donna adulta, che sa camminare da sola nel mondo. E cammina. Incessantemente cammina e lotta da anni, verso quel traguardo luminoso che una volta era un puntino nell’universo, e invece adesso è tanto vicino. Pochi passi ancora, e ce l’avró fatta. Perchè io sono forte. E vinceró io.
Tre ringraziamenti.
Al mio migliore amico, che una sera tarda, mentre piangevo tutte le mie lacrime, al telefono mi ha detto: “Io ti conosco, io so come sei, e tu non sei questa. E lo sai anche tu.”. Nulla come questa convinzione mi ha dato più coraggio.
Al mio ex storico, che sa esattamente cosa sto passando. “So come ti senti, e so per certo che ce la farai.” mi ha detto. Niente come la comprensione ti dona sollievo immediato. E niente come un’esperienza condivisa ti fa sentire meno sola al mondo.
Ultimo, ma non meno importante, il mio ragazzo. “Io non scappo, io ti so affrontare, io ti resteró vicino sempre”. Nulla come una persona solida che ti ama e ti sostiene ti dona più forza. Perchè sai che non sei sola, e anche se i demoni da combattere sono solo tuoi, non puoi desiderare altro che qualcuno che ti tenga per mano, e ti dia sollievo nei momenti di riposo.
Nei miei momenti più bui, mi aggrappo a queste tre frasi. E riesco ad andare avanti. Grazie.

Annunci

Entry Filed under: Uncategorized

2 Comments Add your own

  • 1. Juliane  |  20 luglio 2010 alle 05:22

    tesoro, nella nostra vita ci sono delle persone che hanno il potere di farci stare bene con una sola parola… per fortuna tu ce l’hai tre che ti fanno stare bene. 🙂
    e penso che senza di loro non ce la faremmo.
    un bacione dalla tua amica brasiliana. ;*

    • 2. psylockealex  |  20 luglio 2010 alle 23:26

      Sì, sono fortunata in questo.
      Grazie stella :-*


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to comments via RSS Feed

Pagine

Categorie

Calendario

luglio: 2010
L M M G V S D
    Ago »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Most Recent Posts

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: