Paradise


Io lo so, che il tuo paradiso è un luogo uguale a questo, solo più simile a com’era 15 anni fa.
Lo so che tu ogni giorno cammini per queste colline, respiri quest’aria, ti bagni in questo sole, accarezzi i tuoi amati animali, ti colmi della bellezza del lago.
So che anche lei è lì con te.
So che ci aspettate, e nel frattempo ci guardate, come se nel profondo dell’acqua vedeste noi, senza di voi.
Ma so che siete in pace, e non sentite la nostra mancanza, perchè il tempo è sospeso, e i legami più forti, e sapete che un giorno stringerete le nostre mani di nuovo.
Lo so, perchè il tuo paradiso, sarà anche il mio.

Annunci

1 commento 30 giugno 2011

Primo controtransfert


Ti ritrovi davanti ad un paziente, ascoltando ció che ti dice. Ti concentri, al mondo esiste solo lui, che si affida a te. Focalizzi le sue parole, che pian piano diventano immagini, che pian piano diventano un film. Che piú prosegue piú ti risucchia dentro di esso. Tempo e luogo non esistono piú. Non esitono piú terapeuta e paziente, esisti solo tu. Ma tu SEI il paziente. Tu che parli a te stessa. Alice allo specchio. Nel mondo delle meraviglie? No, nel mondo degli orrori. Ti sferzano dolore, rabbia, sopprusi, lacrime, odio, amore. Li senti dentro lo stomaco che divampano e ti bruciano l’anima. Ti verrebbe da piangere, urlare, picchiare, uccidere. Ti senti perdere, ma un’illuminazione improvvisa ti coglie: questa non sono io!
Ti ritrovi seduta, con il paziente davanti, e tu che lo stai ascoltando. Come ti fossi assopita e poi svegliata. La parola controtransfert acquista all’improvviso un nuovo significato. Ne sei affascinata e al contempo spaventata. Ti immagini nel corso degli anni, ad ascoltare un oceano infinito di persone, condividendone i sentimenti e le emozioni. Avverti l’ansia che ti toglie l’aria.
No. No. No. Non ce la potrai mai fare. È troppa dura, troppo doloroso. Vuoi solo alzarti e scappare. Per non tornare piú. Hai sbagliato tutto. Non ti sei mai resa conto del vero significato di questo lavoro. E non potranno mai pagarti abbastanza.
Corri dal tuo professore, gli dici ció che senti. Sei sconvolta. Un’altra professoressa ti sente mentre gli parli. Ti guarda con affetto, e con dolcezza si avvicina e ti dice di non preoccuparti, che all’inizio è sconvolgente e doloroso, ma con il tempo ci si abitua. La madre che dice al figlio che andrà tutto bene. Il professore ti guarda paternamente e conferma. E una strana calma ti invade. Loro erano come te, avevano le tue stesse emozioni e le tue stesse paure. E adesso sono in alto, e le sanno gestire. Lo saprai fare anche tu.

2 commenti 21 giugno 2011

I miss you my friend.


Say my name, so I will know you’re back
You’re here again for a while
Oh, let us share the memories
That only we can share together

Tell me about
The days before I was born
How we were as children

I cross the borders of time
Leaving today behind to be with you again

(Within Temptation, Say my name)

Add a comment 4 maggio 2011

The same.


Tutto così uguale, eppure così diverso.

Add a comment 4 maggio 2011

Equilibrio


È così fragile l’equilibrio?

1 commento 22 aprile 2011

Verso il traguardo


Sono in una magnifica foresta verde, di quelle delle nostre amate Dolomiti. Corro. So che devo correrre. È vitale che io arrivi al traguardo, anche se non so il perchè. Ho il fiatone. Sento passi accanto a me. Volto la testa, e ci sei pure tu. Corri accanto a me e mi guardi. Quello sguardo che mi ha sempre fatto sentire disarmata ma sicura. Mi sorpassi. Io accelero e ti raggiungo. Poi ti sorpasso. Alberi in mezzo al percorso, fitti. Il sentiero si divide. Ci dividiamo anche noi. Corriamo distanti, ci vediamo; poi ci perdiamo di vista. Corro sola, disperata. Mi manca il fiato. Mi sento cedere. Sto per mollare.
Di colpo, tu sei di nuovo a fianco a me. Mi guardi deciso, mi prendi la mano, mi spingi ad andare avanti. Insieme. Respiro a fondo e riprendo a correre con convinzione. Guardo avanti a noi: un traguardo da dove filtra una luce incredibile. Ti guardo. Ti sorrido. Mi sorridi.
Mi sveglio.
Ho sognato questa cosa anni fa, ma è impressa a fuoco nella mia anima. Nel sogno non siamo mai arrivati al traguardo, ma sapevamo di essere vicinissimi.
Dove siamo ora? Quanto ci manca? Corriamo ancora assieme?
Quasi quasi adesso ti chiamo e ti chiedo come stai.

Add a comment 8 dicembre 2010

I mostri


Stephen King ha scritto: “I mostri sono reali, e anche i fantasmi sono reali. Vivono dentro di noi, e a volte vincono.”

Add a comment 13 novembre 2010

Blue


Night falls

I fall
And where were you?
And where were you?

Warm skin
Wolf grin
And where were you?

I fell into the moon
And it covered you in blue
I fell into the moon
Can I make it right?
Can I spend the night?

High tide
Inside
The air is dew
And where were you?

While I
I died
And where were you?

I crawled out of the world
And you said I shouldn’t stay
I crawled out of the world
Can I make it right?
Can I spend the night
Alone?

“Blue”, Angie Hart

2 commenti 5 novembre 2010

Abisso. Again.


“Chi lotta contro i mostri deve fare attenzione a non diventare lui stesso un mostro. Se guarderai a lungo in un abisso, anche l’abisso vorrà guardare dentro di te.” Friedrich Nietzsche.

Add a comment 3 novembre 2010

28 anni per incontrarti


L’amore lo tocchi quando baci per strada la persona che ami, appassionatamente, incurante del luogo in cui ti trovi e di cosa possa pensare la gente, perchè il mondo vi appartiene, e lo calpestate solo voi.
L’amore è potente quando nel caldo abbraccio del tuo amato il cielo si apre, una bolla di sapone vi circonda, il vento vi solleva, e attraverso quello squarcio ascendete in una dimensione aliena, senza luogo, senza tempo, senza nient’altro che pace.
L’amore è comunicazione quando amando il tuo compagno le vostre anime si toccano, si accarezzano, si parlano, si fondono, si scoprono essere l’una la perfetta metà dell’altra, divise in chissà quale limbo in chissá che anni lontani, e ora ritrovate.
L’amore è sfidare la vita, e vincere su di essa.
28 anni per incontrarti.

3 commenti 24 settembre 2010

Pagine

Categorie

Link

Meta

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Most Recent Posts